Contattaci qui su WhatsApp

Cambiato casa? Come attivare il gas con il tuo riscaldamento a parete

Attivare gas con il riscaldamento a parete permette di ottenere un risparmio energetico importante. Valuta l'installazione tramite i pannelli radianti.

Se hai appena cambiato casa e vuoi realizzare un riscaldamento a parete, moderno e funzionale, scopri attraverso la lettura di questo articolo, tutte le informazioni utili al riguardo.

La prima cosa da fare quando ci si trasferisce in una nuova abitazione è attivare le utenze domestiche, in questo caso, il gas. In primo luogo dovrai individuare la tariffa più conveniente in base alle tue esigenze e scegliere il tuo fornitore di fiducia. Il gestore da te scelto, con il quale stipulerai il contratto di fornitura, contatterà il distributore di zona che successivamente attiverà il contatore. Inoltre, per optare verso un risparmio ancora più concreto, puoi pensare di scegliere un riscaldamento a parete. Questa soluzione ti permetterà di contenere le spese future.

Una volta presa la decisione di attivare il gas, non solo risparmierai per via della tariffa più bassa stabilita, ma dimezzerai i tuoi costi anche grazie al tipo di impianto che hai scelto di installare. Sicuramente, l'utilizzo dei pannelli radianti a parete è un'ottima soluzione, soprattutto se hai diverse pareti esposte a nord. Nel paragrafo successivo, vediamo come funziona il riscaldamento delle pareti.

 

Riscaldamento delle pareti

 

Il sistema di riscaldamento delle pareti è un'ottima alternativa rispetto a quella tradizionale, rappresentata dai classici radiatori posizionati a vista. Uno dei vantaggi dell'impianto all'interno dei muri è che il riscaldamento si propaga per irraggiamento. Per cui, il calore si distribuisce più velocemente su tutte le pareti e si diffonde in modo uniforme rispetto, per esempio, al riscaldamento a pavimento. Infatti quest'ultimo, si irradia dal basso verso l'alto, mentre quello a parete riesce a scaldare l'intera casa in minor tempo. Questa scelta ti permetterà di ottenere un risparmio energetico non indifferente, in grado di arrivare a tagliare la tua spesa del 30%. Per valutare ulteriori promozioni e dimezzare i costi delle tue bollette, puoi consultare le offerte di Luce e Gas a Roma. Inoltre, optare per questo tipo di impianto, ti consentirà di eliminare i termosifoni, ormai diventati antiestetici, avendo così uno spazio più ampio e decisamente più funzionale. Molto spesso, chi sceglie questa opzione è perché ha una superficie calpestabile ridotta, per cui il riscaldamento a parete rappresenta l'unica possibilità per sfruttare al meglio tutti gli spazi esistenti. In particolare, grazie a questa tipologia di impianto puoi arredare casa secondo il tuo gusto, sfruttando anche tutto il perimetro della tua abitazione.

Questo sistema di riscaldamento può essere installato in due diversi modi. Nel primo le tubature a serpentina, in rame e resistenti al calore, sono posizionate sotto l'intonaco mentre nel secondo sopra, nascoste dal rivestimento in cartongesso. Questi pannelli in cartongesso sono di facile e rapida installazione. Inoltre si adattano a qualsiasi tipo di parete perché sono preassemblati e pronti per la messa in posa. Infine, possono essere fissati o ad una struttura metallica o essere incollati ai muri in base alla destinazione di utilizzo. Lo spessore del cartongesso è veramente minimo e riesce a fornire al tuo appartamento un'estetica lineare ed eccezionale.